Pcintasca Scarica

Pcintasca Scarica pcintasca

PcInTa pcintasca Il progetto PcInTasca Dislessia è il frutto di una sperimentazione che prende spunto dal progetto Lupo Pen Scarica PcInTasca Dislessia. PcInTasca, download gratis. PcInTasca Elementare Imparare divertendosi con una pendrive. Scarica l'ultima versione di PcInTasca: Raccolta di giochi e programmi didattici portatili per bambini. Strumenti compensativi ed altro per la dislessia. CI SIAMO TRASFERITI QUI lipple.info

Nome: pcintasca
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 53.82 Megabytes

Stampa Da un progetto realizzato nella primavera in una terza primaria ad Arco TN per iniziativa del maestro Maurizo Zambarda, oggi si rende disponibile a tutti un'interessantissima risorsa, che prende il nome di " Pc in tasca ". In questi tre anni la sperimentazione di PcInTasca sta interessando qualche centinaio di alunni ed ora è ufficialmente disponibile per tutti coloro che intendano provare ad usare programmi didattici portabili. Dal team di PcInTasca e quello di Lupo PenSuite è nata una collaborazione con lo scopo di arricchire e far crescere quello che per molti, ormai, è uno strumento come lo sono fogli e matite.

Ma come è nata l'idea? L'idea era e rimane quella di poter trasportare materiale didattico anche rielaborabile da scuola a casa e viceversa.

L'uso dei singoli software del progetto è soggetto alle eventuali limitazioni delle rispettive licenze, ma in ogni caso è libero per un uso non-commerciale".

PcInTasca (Dislessia) versione 2014

Gli incontri non sono stati continuativi come programmato perchè si sono sovrapposti ad altri progetti d'istituto e di classe approvati precedentemente. Ha coinvolto tutti gli alunni suddivisi per livello in tre gruppi: gruppo A alunni con livello di apprendimento medio alto , gruppo B alunni con livello di apprendimento medio-basso , gruppo C i 4 alunni con certificazioni di disabilità o DSA.

Si è scelto di suddividere gli alunni per gruppi di livello per i seguenti motivi: poter adeguare le attività e le proposte alle capacità e ai bisogni degli alunni; dare la possibilità a tutti gli alunni di essere inseriti in un gruppo di pari livello per sentirsi maggiormente valorizzati.

Avevamo notato, infatti, che gli alunni in difficoltà all'interno del gruppo classe, non sempre riuscivano a partecipare attivamente alle diverse attività perchè anticipati dagli alunni più intuitivi e rapidi nell'apprendimento.

Il gruppo C ha sempre lavorato con il gruppo B. Inizialmente il progetto prevedeva un'attività differenziata per gli alunni del gruppo C, ma si è poi valutato l'opportunità che anche questi alunni potessero seguire in modo completo la proposta fatta agli altri compagni.

L'obiettivo di presentare agli alunni l'uso di alcuni programmi specifici come Leggixme con la sintesi vocale ma anche gli altri software del pacchetto PcInTasca Dislessia è stata poi ripresa in un secondo progetto rivolto a tutti gli alunni di quinta con DSA dell'istituto di Trevignano e svolto alla fine della scuola presso la scuola media in due incontri pomeridiani extrascolastici vedi par.

Nel primo inontro è stata presentata la tastiera colorata. È stato chiesto i bambini di collocare le mani sulla linea base dopo aver spiegato qual era.

PC_IN_TASCA - L'uso delle Tablet per lo studio

I bambini si sono posizionati e sono stati letti insieme quali lettere legge ciascun dito. Poi l'insegnante ha dettato singole lettere e gli alunni digitando sulla tastiera nominavano il dito che dovevano usare.

Dopo 10 minuti ci siamo recati in aula computer dove ciascun bambino aveva una postazione e abbiamo lavorato con il programma tutore dattilo svolgendo gli esercizi a partire dagli indici. Le due lezioni successive sono servite per: continuare ad esercitarsi con le altre dita; conoscere le diverse funzioni del programma; l'aspetto più importante è stato imparare a leggere i risultati che il programma restituisce alla fine di uno step di esercizi in modo che l'alunno in autonomia possa valutare il proprio percorso.

Nella seconda e terza lezione, inoltre, si è fatto usare un programma di 5 6 videoscrittura con lo scopo principale di focalizzare l'attenzione sulle principali regole di videoscrittura. Come esercitazione è stato chiesto di trascrivere un testo manoscritto al computer. I due gruppi hanno svolto lo stesso percorso.

A scuola col pc in tasca

Con il secondo gruppo c'è stata la possibilità di approfondire l'uso del correttore ortografico nel software di videoscrittura. Gli alunni del secondo gruppo hanno avuto, inoltre, la possibilità di vedere una tastiera meccanica, vecchia di anni, con i cappucci colorati utilizzata da una mamma per un corso di dattilografia.

Scarica anche: Scarica dvddecrypter

La consapevolezza dei progressi fatti, facilmente verificabile e comprensibile, è stata importante per la loro gratificazione personale e ha migliorato l autostima in alcuni alunni. Anche alcuni genitori si sono impegnati a migliorare la loro tecnica di scrittura con la tastiera. Per favorire questo esercizio a casa le insegnanti hanno chiesto agli alunni di portare una chiavetta usb a scuola ed è stato copiato il paccchetto PcInTasca Dislessia a tutti.

Nel corso degli ultimi mesi di scuola si è notato comunque un miglioramento nell'uso della tastiera. Molti alunni hanno abbandonato l'uso di uno o due dita per scrivere sulla tastiera.

Il Progetto PcInTasca Dislessia… programmi per la dislessia in una pen drive

In contesti diversi dal progetto si è notato 6 7 un'impostazione più corretta almeno posizionavano le due mani e il tentativo di utilizzare più dita. Criticità: il nostro percorso era troppo breve per software che richiedono percorsi costanti e tempi distesi.

È stato un percorso interessante che condivideremo con le colleghe del plesso in modo che possa essere utilizzato nelle ore di laboratorio informatico anche nelle classi precedenti alla quinta con percorsi graduali, costanti e continuativi. Si è colto come questi alunni abbiano necessità di accedere all'uso di questo strumento per essere autonomi in alcune attività esercizi di comprensione ad esempio.

Concluso il percorso descritto in orario scolastico, abbiamo ritenuto opportuno proporre l'utilizzo dei software della raccolta PcInTascaDislessia a tutti gli alunni delle classi quinte dell'istituto per avviarli all'uso di strumenti informatici utili all'autonomia nello studio, in vista del passaggio alla scuola secondaria. Per questo motivo abbiamo organizzato due pomeriggi, in orario extrascolastico, presso il laboratorio informatico della scuola secondaria al quale hanno partecipato 8 alunni.

Durante i due incontri abbiamo presentato i software presenti nella raccolta, approfondendo poi in modo specifico il software LeggixMe con sintesi vocale per lo studio in autonomia sui testi digitali e per l'autocorrezione ortografica.

Post in evidenza

Motivazioni La costruzione di mappe concettuali rappresenta uno strumento utile e potente per lo studio, un momento di sintesi nel processo di apprendimento. Esse consentono infatti di rappresentare graficamente la conoscenza sintetizzando e organizzando le informazioni con forme geometriche in relazione fra loro tramite linee o frecce. Lo studio con mappe è un valido strumento non solo per i ragazzi DSA ma per tutti gli studenti e possono quindi essere utilizzate nella classe per ripassare in quanto permettono di avere subito "sotto mano" le informazioni importanti.

La costruzione di mappe concettuale con il programma CmapTools diventa inoltre un operazione semplice in quanto mette a disposizione una serie di strumenti grafici e con pochi click si possono creare e descrivere le mappe, i nodi concettuali e le relazioni associative che collegano i nodi. CmapTools è inoltre un tool grafico completo.

Abbiamo scansionato il file e gli URL associati a questo programma software in oltre 50 dei principali servizi antivirus al mondo; non è stata rilevata alcuna possibile minaccia. Perché questo programma software è ancora disponibile?

Collaborazioni - Tutoredattilo

Sulla base del nostro sistema di scansione, abbiamo stabilito che è probabile che questi flag siano falsi positivi. Cos'è un falso positivo?

Significa che un programma benigno viene erroneamente contrassegnato come dannoso a causa di una firma o algoritmo di rilevamento troppo ampio utilizzato in un programma antivirus. Bloccato È molto probabile che questo programma software sia dannoso o contenga software in bundle indesiderato.

Perché questo programma software non è più disponibile nel nostro catalogo?